Page 8 - Nuovissimo Progetto italiano 3, Guida didattica, Unità 22-24
P. 8

nuovissimo
        PROGETTO

                italiano



                                                       F Curiosità


                                                       Fate leggere agli studenti l’approfondimento sui diversi appel-
                                                       lativi con cui gli emigrati italiani venivano chiamati negli Stati
                                                       Uniti all’inizio del secolo scorso.
                                                       Se lo ritenete opportuno, fornite agli studenti il supporto neces-
                                                       sario alla comprensione delle seguenti parole:
                                                       •  “pregiudizio” indica “un giudizio basato su opinioni diffuse e
                                                        non su una conoscenza diretta”;
                                                       •  “appellativo” indica “il soprannome dato a una persona”;
                                                       •  “dispregiativo” significa “che esprime disprezzo”;
                                                       •  “brillantina” è “una sostanza a base di oli, alcol e aromi che
                                                        rende i capelli lucidi”.
                                                       Se volete, potreste avviare una breve discussione  in  plenum
                                                       chiedendo agli studenti se nei loro Paesi esistono degli appel-
                                                       lativi o dei luoghi comuni sugli italiani. Domandate inoltre se
                                                       conoscono appellativi e luoghi comuni sui loro connazionali. A
                                                       cosa si riferiscono?
                                                       Qui di seguito qualche  breve informazione  sull’attore italiano
                                                       citato nell’approfondimento:
                                                       Rodolfo  Valentino  (1895-1926)  –  È  stato  un  celebre  attore  e
                                                       ballerino italiano, uno dei più grandi divi del cinema muto del-
                                                       la sua epoca. Sbarcato a New York nel 1913 in cerca di fortu-
                                                       na, inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo, recitando
                                                       prima a teatro e poi al cinema. I numerosi film di cui è stato
                                                       protagonista lo hanno consacrato a sex symbol di quegli anni.
                                                       Le relazioni avute con diverse donne famose, gli hanno invece
                                                       fatto guadagnare l’appellativo di “Latin Lover”.


                                                       G Riflettiamo sulla grammatica


                                                       Richiamate l’attenzione  degli studenti sul  verbo  starsene,  in-
                                                       contrato  nella frase «se ne  stava silenzioso»  contenuta nel
                                                       testo di pag. 143-144 (par. 3). Scrivetelo magari alla lavagna
                                                       e spiegate che si tratta di un verbo pronominale che finisce in
                                                       -sene. Poi domandate loro se ricordano come si coniugano i
                                                       verbi idiomatici di questo tipo.
                                                       A questo punto, invitate gli studenti a ripassare la regola relati-
                                                       va ai verbi pronominali con doppio pronome, facendo riferimen-
                                                       to al punto 11.11.2 dell’Approfondimento grammaticale a pag.
                                                       150 del Quaderno.
                                                       I verbi pronominali con doppio pronome si coniugano in tutti i
                                                       modi e tempi, sempre con la particella pronominale in rapporto
                                                       alla persona soggetto.
                                                       Qui di seguito, un esempio di come si coniuga il verbo andarse-
                                                       ne al presente e passato:
                                                       –  me ne vado, te ne vai, se ne va, ce ne andiamo, ve ne andate,
                                                        se ne vanno;
                                                       –  me ne sono andato/a, te ne sei andato/a, se n’è andato/a, ce
                                                        ne siamo andati/e, ve ne siete andati/e, se ne sono andati/e.



       206
   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13